Addio a Roberto Perlini, storico costruttore di dumper

Morto a 91 anni il costruttore di dumper Roberto Perlini

Lutto alla Perlini Equipment e soprattutto nella famiglia titolare dell'azienda per la scomparsa dell'industriale Roberto Perlini, mancato a 91 anni per problemi cardiaci e respiratori all'ospedale Fracastoro di San Bonifacio, suo Paese natale, dove era ricoverato da una decina di giorni.

Molto noto nel Veronese, Roberto Perlini lascia i figli Ivana, Maurizio, Francesco e Giusy e i fratelli Lorenzo, Cesare, Bruno, Franco e Luigina, che nella giornata di ieri gli hanno reso l'ultimo saluto durante il funerale in Duomo.

Fondata nel 1957 come "Officine Meccaniche Roberto Perlini", l'azienda ha esportato migliaia di dumper in Cina, in Russia e nell'est europeo, mantenendo sempre la propria dimensione familiare, pur stipulando accordo con il colosso brasiliano Randon per la vendita in Brasile e in America Latina dei dumper Perlini e con la Volvo Construction Equipment per la distribuzione nell' Est Europa e Russia dei dumper Perlini tramite i concessionari Volvo.

La strategia ha pagato fino al 2014, anno nel quale la congiuntura tra la crisi mondiale del mercato delle macchine movimento terra e la quella specifica del mercato brasiliano hanno messo in grande difficoltà la Perlini.

Gianpaolo Provoli, sindaco di San Bonificio, ha commentato così la scomparsa dell'industriale: "Con Roberto Perlini se ne va un altro pezzo di storia dell'imprenditoria sanbonifacese, che ha rappresentato un cambiamento epocale per il paese, facendolo passare da prevalentemente agricolo a industriale-artigianale e servizi. Un imprenditore che sapeva guardare ai mercati internazionali, come la Cina, quando ancora vi erano barriere insormontabili. All'interno di questo gruppo industriale, che ha fatto scuola, sono nati anche altri imprenditori che vi hanno fatto esperienza: ciò ha permesso la crescita in generale dell'imprenditoria sanbonifacese e dei dintorni. Sono profondamente dispiaciuto della sua dipartita ed esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia".