ALIS si allarga con l'ingresso di Bridgestone

ALIS si allarga con l'ingresso di Bridgestone

Guido Grimaldi (nella foto), presidente di ALIS – l'Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile - annuncia con profonda soddisfazione l'ingresso di Bridgestone nell'associazione: “Con ALIS abbiamo aggregato il popolo del trasporto. Abbiamo diffuso energia, trasmesso dinamismo, puntato all'eccellenza, promuovendo lo sviluppo di un sistema logistico sempre più sostenibile ed efficiente”. 

Fondata nel 1931, Bridgestone è un'azienda di riferimento nel mondo nella produzione di pneumatici e di prodotti in gomma. Bridgestone conta oltre 140.000 dipendenti in tutto il mondo – di cui 18.000 nella sola area EMEA - 180 stabilimenti di produzione e strutture di ricerca & sviluppo, e commercializza i suoi prodotti in oltre 150 paesi.

“Oggi il trasporto e la logistica sono diventati centrali nelle strategie della produzione e del commercio globale. L'adesione di Bridgestone – afferma Guido Grimaldiè perfettamente in linea con la politica di sviluppo della nostra associazione. Internazionalizzazione, eco-sostenibilità, sicurezza e tutela ambientale sono da sempre elementi sostanziali del nostro piano programmatico. Trasporto e sostenibilità si incontrano in maniera virtuosa fornendo come risultato un approccio diverso al mondo del lavoro e dell'imprenditorialità, operando in maniera consapevole e lungimirante e ponendo la massima attenzione sull'intero processo produttivo per contribuire in maniera attiva alla salvaguardia del nostro pianeta”.

Alfonso Palomba, Direct Fleet & Retread Manager di Bridgestone, conferma e ribadisce l'importanza dell'ingresso in Alis: “Bridgestone è da sempre attenta alle esigenze delle utenze professionali con l'obiettivo di fornire pneumatici eccellenti e soluzioni per la mobilità sostenibile. La cooperazione strategica che abbiamo siglato con il gruppo ALIS, leader nella logistica e nel trasporto, ci permette di essere ancora più vicini ai bisogni degli operatori di settore e ci aiuterà a trovare nuove sinergie per la realizzazione di prodotti e piattaforme digitali in grado di ottimizzare i costi operativi delle flotte e facilitare i processi”.