Böcker presenta la sua gamma di elevatori

Böcker presenta la sua gamma di elevatori

Per il comparto elevatori largo al Junior cingolato per edilizia, pensato per i cantieri di dimensioni ridotte, nelle grandi città e per i restauri nei centri storici. Nella versione trainata l'assale del Junior è restringibile per ridurre l'area di manovra a meno di 1 m: di conseguenza l'elevatore passa anche attraverso una porta di dimensioni standard. E se le dimensioni dovessero ancora essere più ridotte è possibile innestare il timone.

Notevoli le prestazioni che parlano di una velocità della slitta in discesa fino a 48 m/min, con portata utile di 250 kg. Se il modello HD 18/0-5 assicura un'altezza massima di 18 m, l'HD 24/0-7 garantisce un'altezza massima di 24 m. Quest'ultimo oggi è inoltre disponibile nella variante HD 24 K/0-7 che integra la curva per i tetti, molto richiesta da chi cerca soluzioni compatte per l'edilizia. Questo optional, grazie all'ampio campo di regolazione da 0° a 44°, permette l'uso ottimale dell'elevatore per ogni tipo di tetto.

Rimaniamo tra gli elevatori, ma cambiamo settore, con le macchine della Serie Agilo la cui gamma si muove dai modelli compatti come l'HL 21 con un'altezza di sollevamento di 21 m, fino al gigantesco HL 55 con una portata massima di 400 kg e che raggiunge i 55 m di altezza.

Gli elevatori Agilo possono essere azionati da motori ausiliari Honda di grande potenza e affidabilità, per una velocità massima della slitta fino a 60 m/min. All'interno della gamma da segnalare il modello speciale HL 27 Advantage montato su una motrice Nissan NT 400 con un peso operativo di 3,5 t; e l'Agilo HL-ECO completamente elettrico.