Böcker fa il pieno alla Fiera del Levante

Böcker alla Fiera del Levante

Ancora una volta la Fiera del Levante si è dimostrata il palcoscenico ideale per le macchine Böcker.  Non solo una vetrina di livello nazionale, ma anche una vera e propria occasione per concludere trattative, per avviare nuove, interessanti, collaborazioni e anche per fare il punto su un mercato in chiara crescita.

A raccontarlo è Sergio Medusa, in Böcker Italia dal 2000 inizialmente con la responsabilità di seguire commercialmente Puglia, Basilicata, Molise, Campania e Calabria, aree alle quali, dal 2016, sono state aggiunte Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. “La Fiera del Levante", racconta Medusa, "ha svolto un ruolo importante sotto il profilo pubblicitario e ci ha dato l'opportunità di presentare ai nostri clienti, e potenziali clienti, le ultime novità inerenti i nostri prodotti, in particolare gli elevatori per traslochi, che sono da sempre considerati prodotti di ottima qualità. Tra questi ha riscosso un notevole successo il Junior HDBE, con il modello esposto già venduto a un'importante società di traslochi barese. Motore elettrico e a scoppio, assale restringibile, livellamento millimetrico della gabbia, ruote di testa telescopiche e timone retrattile, sono le caratteristiche vincenti dell'elevatore più compatto della sua categoria, che si esalta in soli 4 m di pacco scale”. Notevole l'interesse anche per i Toplift per mobili ed edilizia che hanno riscosso l'interesse di molte società impegnate nel settore delle ristrutturazioni di interni e delle coperture. A tale proposito va sottolineato come le imprese del centro-sud siano state le prime a comprendere e apprezzare l'utilizzo degli elevatori come strumento indispensabile per velocizzare e svolgere in sicurezza il proprio lavoro.

Se la manifestazione pugliese ha visto l'esordio per il mercato del sud della gru trainata AHK 30/1500, di sicuro interesse è stata la presentazione (anche in questo caso una prima assoluta per il mercato meridionale) del Piaggio Porter allestito con l'elevatore HL 24. Gli apprezzamenti ricevuti da tanti visitatori si sono concretizzati nella vendita di un modello a un consolidato cliente Böcker, soddisfatto di poter aggiungere l'HL 24 su Porter Ecopower (Benzina+GPL) alla sua flotta composta dagli elevatori Agilo HL 42/2-9, Agilo 34/1-8 e Agilo 32/2-7. "Con una larghezza di solo 1,5 m e un'altezza in punta di soli 2,4 m", conferma Daniele Tommasin, Responsabile Commerciale di Böcker Italia, "si tratta di un modello veramente unico per la sua categoria. In 2,2 di PTT riesce infatti a coniugare i vantaggi della stabilizzazione veloce di un allestito con la compattezza e silenziosità di un trainato".

La manifestazione pugliese si è quindi innestata in un mercato in sicura e costante crescita. “Pur trattando zone che indiscutibilmente viaggiano a velocità diversa da quelle del nord”, ha commentato Medusa, “gli elevatori Bocker raggiungono ogni anno risultati interessanti in termini di percentuali di vendite. Un discorso a parte meritano le gru, per le quali stiamo organizzando eventi ed azioni commerciali finalizzate alla divulgazione e alla conoscenza del prodotto, a seguito delle quali auspichiamo risultati certi, proprio come sta avvenendo nelle altre aree d'Italia. Da parte nostra ci impegniamo a garantire una sempre più costante attenzione alle esigenze della clientela, per permettere alle imprese di svolgere il lavoro con la massima sicurezza, comodità e professionalità”.

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Daniele Tommasin che ha aggiunto: “l'impegno di Böcker Italia per il sud della penisola si concretizzerà tra fine anno e inizio del 2019 attraverso azioni mirate molto importanti. Partiamo dal presupposto che l'azienda edile o di traslochi, oppure il mobiliere, del Sud Italia abbiano le stesse modalità di lavoro e le stesse esigenze delle aziende del Nord. Di conseguenza le azioni di marketing sviluppate nel Settentrione, e coronate con un importante incremento del portafoglio ordini, trasferite al Sud inevitabilmente porteranno a un aumento delle vendite anche nelle regioni meridionali, soprattutto nell'ambito dell'edilizia”.