Bruno e Scania: insieme nella transizione verso lo Stage V

Bruno e Scania: insieme nella transizione verso lo Stage V

Bruno, azienda italiana specializzata nella produzione di gruppi elettrogeni destinati al noleggio, ha scelto Scania come partner verso lo Stage V

Bruno svilupperà una gamma di gruppi elettrogeni utilizzando i motori Scania conformi allo standard di emissioni Stage V. In occasione del Bauma, che si è svolto a Monaco di Baviera dall'8 al 12 aprile, Bruno ha esposto un gruppo elettrogeno equipaggiato con il motore Scania DC13, da 450 kVA, il primo motore Scania Stage V impiegato sui gruppi elettrogeni.

“La nostra consolidata esperienza nel settore del noleggio e l'elevato livello di competenza e specializzazione, ci permettono di affrontare le sfide del passaggio dalle norme europee sulle emissioni Stage III A a Stage V”, afferma Domenico De Gianni, Direttore Export di Bruno. “Per rispondere con successo a questa sfida, Bruno confida nel supporto tecnico e nell'avanzata esperienza professionale del partner Scania”.

Con una capacità produttiva di oltre 35.000 gruppi elettrogeni, Bruno possiede tre stabilimenti in Italia e filiali in Germania e nel Regno Unito. La serie FUSTEQ include gruppi elettrogeni che spaziano dagli 8 agli 800 kVA, con cofanature altamente insonorizzate e dagli 800 ai 2.500 kVA in container HC da 20' e 40'.

Oltre agli elevati livelli di insonorizzazione, i gruppi elettrogeni FUSTEQ si distinguono per l'innovativo sistema di raffreddamento VSi che regola il regime di rotazione delle elettroventole in base al carico del gruppo elettrogeno e alla temperatura esterna, eliminando la ventola meccanica del motore e riducendone così i consumi di carburante.

Siglando la partnership con ScaniaBruno ne riconosce in special modo le prestazioni dei motori, i bassi consumi e la capillare rete di assistenza. “Siamo molto orgogliosi della collaborazione con uno dei produttori di gruppi elettrogeni leader in Europa”, ha affermato Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato di Italscania. “Confidiamo che questo sia l'inizio di una lunga relazione che porti ad ulteriori livelli di eccellenza”.