CMC consolida la sua posizione in Cina

Il dealer cinese High Boom Lift, in collaborazione con CMC, presenterà la piattaforma CMC S32

Lo scenario socio-economico è incerto, sfidante e turbolento. Nonostante ciò CMC (Bari) non frena gli investimenti già pianificati a fine 2020 per migliorare la conoscenza del suo marchio e aumentare le quote di mercato nel continente asiatico. 

 

A conferma di quanto detto, in partnership con il suo dealer esclusivo in Cina, High Boom Lift, il costruttore sarà presente il 29 e 30 marzo 2021 alla 5a edizione della Conferenza Nazionale del leasing delle piattaforme aeree che si terrà a Suzhou, nella provincia di Jiangsu, nella costa est-orientale della Repubblica Popolare Cinese. 

 

Per l'occasione, il team di High Boom Lift presenterà CMC S32, la piattaforma da 16 m di sbraccio laterale, 32 m di altezza di lavoro, capace di lavorare in negativo fino a -3,2 m, con un peso di sole 7 t, caratteristiche ampiamente apprezzate nelle megalopoli della “nazione del dragone rosso”.

 

In merito all'evento, si è così espresso Alessandro Mastrogiacomo, direttore commerciale Estero di CMC: “La nostra presenza nel mercato cinese è fondamentale. Per questo vogliamo fare ancora meglio, sfruttando ogni possibilità che il mercato ci dà. Dopo due anni fruttuosi come il 2019 e il 2020, in cui il nostro marchio è stato sempre più presente in Cina, guardiamo con fiducia al 2021, un periodo in cui siamo sicuri che sarà evidenziato il nostro vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza, in un mercato così cruciale. Una strategia che raggiungerà il suo culmine con Apex Asia 2021, in programma entro la fine dell'anno solare, e rappresenterà un altro  passo fondamentale della nostra esperienza nel mercato del gigante asiatico”.