CTE B-LIFT 27: la piattaforma autocarrata telescopica "on site"

CTE B-LIFT 27: la piattaforma autocarrata telescopica "on site" - CTE - Onsite news.

La piattaforma autocarrata telescopica CTE B-LIFT 27, macchina da 27 m di altezza di lavoro su autocarro da 3,5 t, è ora protagonista di un video (http://www.ctelift.com/video-cte-b-lift-27/) che mette in luce le peculiarità di questo prodotto, evidenziando la compattezza del mezzo (allestimento su Iveco Daily), la stabilizzazione con S3 Smart Stability System, l'altezza di lavoro e la struttura del braccio.

La piattaforma autocarrata telescopica CTE B-LIFT 27

La piattaforma autocarrata telescopica CTE B-LIFT 27 è ideale per svariate applicazioni: dai lavori a parete (dipinture o pulizia facciate) alla manutenzione di luci pubbliche, dall'eolico all'installazione di insegne pubblicitarie, dalla manutenzione di stabili ai restauri.

La stabilizzazione variabile della piattaforma autocarrata telescopica CTE B-LIFT 27 le permette inoltre di utilizzare il giusto spazio in cantiere, grazie alla configurazione degli stabilizzatori posteriori in sagoma e la possibilità di estendere o meno gli stabilizzatori anteriori in qualsiasi posizione. Il video è stato realizzato all'interno dello splendido edificio della ex Manifattura Tabacchi di Rovereto (Tn), costruito a metà dell'Ottocento, oggi esempio di riutilizzo architettonico virtuoso e sede di Trentino Sviluppo come incubatore tematico in ambito di sostenibilità.

Una piattaforma aerea performante

Come accennato, la piattaforma autocarrata telescopica CTE B-LIFT 27 raggiunge 27 m di altezza di lavoro, 13 m di sbraccio e 250 kg di portata; presenta un braccio telescopico a cinque elementi (braccio base + quattro sfili), la rotazione torretta è di 640°, quella della navicella 90° destra + 90° sinistra. I controlli sono simultanei proporzionali con rampe di accelerazione e decelerazione per un controllo più fluido delle manovre. È presente una postazione remota a terra con 7 m di cavo. Gli stabilizzatori sono a piazzamento oleodinamico con sensori di contatto terreno. La stabilizzazione è variabile con S3 Smart Stability System: stabilizzatori frontali possono essere aperti con estensione in qualsiasi posizione o chiusi, e stabilizzatori posteriori fissi in sagoma. È possibile stabilizzare la piattaforma dalla navicella.