Demolizione e recycling secondo MB

Le attrezzature MB Crusher per il recycling

Le soluzioni per lo smaltimento dei rifiuti da costruzione e demolizione stanno diventando sempre più importanti nell'industria delle costruzioni. Questi ultimi rappresentano infatti una risorsa enorme, ancora da sfruttare appieno, e il modo in cui vengono processati e riciclati è fondamentale. E' questa una delle specialità di MB Crusher, le cui attrezzature sono oggi al lavoro in ogni parte del mondo all'interno di queste applicazioni. Fra i molti cantieri cui l'azienda offre il proprio contributo, alcuni rappresentano dei veri e propri casi di scuola.

In Francia, ad esempio, nei Pirenei, l'uso combinato di una benna frantoio BF80.3 con deferizzatore e un escavatore si è rivelata la soluzione ideale al problema dello smaltimento di traversine ferroviarie accumulate nel tempo. In questo caso la benna frantoio, che funziona con qualsiasi escavatore utilizzandone il sistema idraulico, consente di trattare facilmente il materiale che fino a ora era considerato un rifiuto difficile da smaltire, rendendolo una fonte di nuovo reddito, e rappresenta un'alternativa economica per separare il calcestruzzo dal ferro. Per facilitare l'operazione di carico si può riempire la benna usando una pinza MB e lasciare che le mascelle e la gravità facciano il resto; in alternativa, un operatore esperto può caricare la benna frantoio semplicemente manovrando l'escavatore. Con il deferizzatore installato sul frantoio poi, diventa più facile separare e recuperare le parti in metallo.

Un'altra interessante applicazione, sempre in Francia, è quella che vede protagonista all'interno di una cava la benna frantoio BF135.8 che, installata su un escavatore, frantuma blocchi di silicio direttamente su impianto di vagliatura già presente in cava. Di solito l'operazione di riduzione volumetrica necessita di ampi spazi per manovrare i grandi impianti e l'uso di più attrezzature per il carico e scarico del materiale; con una benna frantoio attaccata a un escavatore, al contrario, è possibile lavorare in spazi ridotti. Inoltre, poiché i siti di estrazione si distinguono per programmi di lavoro serrati ed elevate esigenze di sicurezza, la benna frantoio BF135.8 rappresenta una soluzione che offre le massime garanzie anche sotto questo aspetto. In questo caso, dopo l'estrazione, la silice deve essere ridotta di dimensione per poter poi essere trattata. La benna frantoio MB semplicemente raccoglie il materiale, e con le mascelle opportunamente regolate lo frantuma direttamente nella bocca del vaglio, consentendo all'operatore di gestire l'intero ciclo di lavoro in modo sicuro dalla cabina dell'escavatore.

 

  • DEMCON

    FiereSollentuna (Svezia) dal 27/09/2018 al 28/09/2018

  • GEOFLUID

    FierePiacenza (Italia) dal 03/10/2018 al 06/10/2018

  • SAIE

    FiereBologna (Italia) dal 17/10/2018 al 20/10/2018

  • ECOMONDO

    FiereRimini (Italia) dal 06/11/2018 al 09/11/2018