IAMD 2019: Tutte le soluzioni per la fabbrica intelligente

IAMD punta l'obiettivo sull'automazione

Nel 2019 l'industria internazionale è più che mai interessata da integrazione, digitalizzazione e interconnessione delle tecnologie industriali. IAMD presenta pertanto tutti gli elementi e le soluzioni per la fabbrica del futuro: automazione della produzione e dei processi, IT industriale, robotica, tecnologia di trasmissione intelligente, idraulica e pneumatica intelligenti. In tutto questo un elemento è in primo piano: l'intelligenza industriale – tema conduttore di Hannover Messe 2019. L'intelligenza artificiale e l'apprendimento meccanico fanno sì che si azzerino i tempi morti, che gli impianti di produzione vengano utilizzati con più efficienza e che l'interazione sia ancora migliore nella smart factory. Il prossimo aprile gran parte degli oltre 200.000 visitatori qualificati dell'appuntamento di Hannover avranno un preciso obiettivo: dotare i propri impianti di produzione dell'ultimissima tecnologia di automazione e interconnetterli attraverso l'intelligenza industriale. Tutte le industrie utenti si collocano in quest'ottica, perché la digitalizzazione offre innumerevoli opportunità per vincere il confronto competitivo.

"Al centro dell'attenzione di IAMD ci sono soluzioni di automazione per l'integrazione, la digitalizzazione e l'interconnessione intelligente delle tecnologie industriali", dice Arno Reich, Global Director IAMD nel team di Hannover Messe. "Saranno proposte anche dai leader mondiali della tecnologia dell'azionamento e della fluidotecnica, che si danno convegno ad Hannover per discutere i trend di mercato e tecnologici".

A più di sei mesi dall'apertura di Hannover Messe hanno già confermato la loro partecipazione numerosi leader di mercato quali Siemens, ABB, Festo, Bosch Rexroth, Schneider Electric, Phoenix Contact o Beckhoff. Soluzioni intelligenti per la tecnologia dell'azionamento e fluidotecnica saranno esposte tra l'altro da SEW EURODRIVE, Schaeffler, Continental, Aventics, Hydac, KTR, Parker Hannifin, Trelleborg o ZF Friedrichshafen. Anche chi voglia dotare i propri impianti di produzione dell'ultimissima tecnologia robotizzata potrà trovare ad Hannover tutti i leader di mercato del settore. Tra di essi FANUC, KUKA, Yaskawa, Kawasaki, Universal Robots, HIWIN e Mitsubishi. Il settore, che cresce anno dopo anno, presenta lo stato dell'arte della collaborazione tra uomo e robot. La parola d'ordine qui è Cobot (Cooperative Robot) – perché da tempo ormai il robot non è più un temibile concorrente dell'uomo, ma un suo collega. Anche il prossimo anno le soluzioni di robotica particolarmente innovative verranno premiate con il Robotics Award.

La tecnologia dei sensori è un elemento centrale dell'industria integrata, interconnessa e intelligente. Sia nell'ambito della tecnologia energetica, della costruzione di macchinari o della mobilità elettrica, senza sensori non si può fare praticamente nulla nell'Industria 4.0. Anche la sensorica è diventata pertanto uno dei temi trasversali di Hannover Messe. Nel corso della fiera ne daranno un'efficace dimostrazione aziende leader quali ifm electronic, SICK, Pepperl + Fuchs, Hans Turck e Balluff.

A completamento del fronte espositivo verrà proposto ancora una voltati un ricco e completo calendario di presentazioni speciali e forum: la Hannover Messe Pump Plaza, l'area Wireless & M2M, l'Application Park come centro dei produttori di robot, l'area dedicata alle software house e all'elaborazione industriale delle immagini e un nuovo pavillon per le PMI, nella cui cornice saranno le piccole e medie imprese a presentare le loro soluzioni 4.0. Il nuovo forum Motion & Drives e i due ormai consolidati forum di IAMD – il Forum Automation e il Forum Industrie 4.0 – perseguiranno invece in particolare gli obiettivi della trasmissione del sapere, dell'apprendimento di nuove conoscenze, della discussione sulle tendenze attuali.