La nuova autogrù multistrada Tadano AC 4.070(L)-1

Con l'autogrù AC 4.070-1 e AC 4.070L-1, Tadano arricchisce la sua gamma con una moderna gru multistrada a 4 assi

Con l'autogrù AC 4.070-1 e AC 4.070L-1, Tadano arricchisce la sua gamma con una moderna gru multistrada a 4 assi in grado di offrire una capacità di sollevamento di 70 t e due lunghezze del braccio.

Erede della rinomata gru ATF 70G-4, questo nuovo modello attribuisce grande importanza alla flessibilità di lavoro e al comfort, con una nuova cabina del carro, un versatile sistema di controllo della gru e motori conformi al recente standard EU Stage V. Nell'ambito della sua iniziativa di riorganizzazione intrapresa quest'anno Tadano ha armonizzato la designazione dei modelli di gru mobili e la nuova autogrù AC 4.070 (L) -1 si basa su questa designazione aggiornata.

L'autogrù AC 4.070(L)-1 offre una lunghezza del braccio base a sei sezioni di 52,1 m. Con il braccio completamente sfilato, la gru può sollevare ancora 5,8 t. La capacità di sollevamento è stata ulteriormente migliorata, in particolare con il braccio base in posizione prossima alla verticale e raggi di lavoro ridotti. In opzione è disponibile inoltre un braccio base da 44 m. Con questo componente, Tadano mantiene la sua promessa di offrire una potente gru tuttofare robusta e flessibile da usare, nonostante le dimensioni compatte.

Gli utilizzatori della nuova gru AC 4.070(L)-1 beneficeranno inoltre dei vantaggi offerti dall'ultima cabina del carro realizzata a Lauf e dell'identico sistema integrato anche nella cabina torretta, con il comando gru AML-F. "Nessun compromesso in termini di allestimento, qualità e flessibilità" è il motto di Tadano, dimostrato anche con la prolunga del braccio base (HAV), lunga da 9 a 16 m. Con la regolazione in continuo manuale o idraulica, la gru può essere utilizzata da 0° a 40° per superare numerosi ostacoli. La maggiore capacità di sollevamento complessiva varia continuamente adattandosi ai raggi di lavoro. Un ulteriore runner da 1,8 m può essere fissato sul braccio, sul lato opposto del doppio falcone ripiegabile. Il comando gru AML-F, preciso e intuitivo, riduce i tempi di allestimento prima dell'inizio lavori e assicura un alto grado di flessibilità nella scelta del posizionamento della gru, grazie alla base di appoggio asimmetrica. La selezione automatica della capacità di sollevamento facilita notevolmente il lavoro per tutti gli operatori delle gru. La gru seleziona autonomamente la sequenza ottimale di sfilo per ogni raggio di lavoro. Il Tadano Lift-Adjuster offre un'ulteriore pratica funzione utilizzabile per il sollevamento. È infatti in grado di ridurre in modo affidabile l'oscillazione del carico durante la salita e la discesa, un grande aiuto nell'esecuzione di ogni sollevamento 

Il peso della gru AC 4.070(L)-1 può essere configurato con molta precisione, per ottenere un'ampia varietà di carichi assiali, grazie alla possibilità di suddividere flessibilmente il contrappeso. Senza HAV e con un contrappeso da 4,4 t, la gru rientra nel limite del carico assiale di 10 t, sempre più richiesto. Con un carico assiale di 12 t sono consentiti spostamenti su strada con un contrappeso fino a 12,2 t. La gamma dei possibili carichi assiali si estende fino a 16,5 t, per l'uso ad esempio nel Regno Unito.

La gru AC 4.070(L)-1 ha adottato un concetto basato su due motori, affidabile ed economico, che integra la più recente tecnologia di controllo delle emissioni di scarico secondo lo standard UE Stage V. Assieme alla trasmissione ZF TraXon, dotata delle funzioni di disimpegno dal fondo stradale e di assistenza alla partenza in salita, questa autogrù facilmente manovrabile può raggiungere anche i cantieri più inaccessibili e soddisfare le esigenze dei clienti più esigenti.