MB Crusher: la nuova generazione di benne selezionatrici presentata al Bauma 2019

MB Crusher: la nuova generazione di benne selezionatrice presentata al Bauma

MB Crusher, i creatori della prima frantoio a movimento multiplo brevettata al mondo, ha presentato a Monaco di Baviera l'innovativa serie MB-HDS, un'autentica rivoluzione a beneficio degli operatori. 

Diego Azzolin, direttore di produzione MB Crusher, annunciando la nuova generazione di benne selezionatrici, presentata in anteprima mondiale durante il Bauma 2019, ha affermato: “La nuova serie MB-HDS è radicalmente diversa da tutti i sistemi presenti sul mercato. È stata progettata per essere un vero e proprio jolly: si adatta a diversi ambiti lavorativi e alla selezione di svariati materiali con una semplicità e una rapidità rivoluzionarie, senza bisogno di personale specializzato, né di particolare formazione. Dal 2001, quando la nostra prima benna frantoio è stata brevettata, MB Crusher si è sviluppata tenendo fede alla missione di agevolare il lavoro in cantiere per renderlo competitivo, autonomo e remunerativo. Ciò che chiedono professionisti, imprese e operatori è poter lavorare in modo costante, senza soste per la manutenzione e semplificando la gestione del materiale, che risulta un costo gravoso. A queste richieste, fondamentali per il lavoro e il futuro stesso delle imprese, abbiamo risposto negli anni con macchinari innovativi che fanno diventare gli scarti un'opportunità. Oggi siamo in grado di fare un ulteriore passo avanti con la benna selezionatrice MB-HDS. Non per nulla abbiamo fatto del reparto Ricerca & Sviluppo il nostro vanto: è un motore sempre acceso, come le nostre Frantoio e Vaglianti che lavorano instancabilmente in cantiere da più di quindici anni!”

Progettato con la filosofia costruttiva MB Crusher di ridurre gli sprechi e potenziare la redditività del cantiere, è anche quest'ultimo un “gioiello” dell'azienda italiana conosciuta nei cinque continenti: il cuore dell'innovazione della nuova benna selezionatrice MB-HDS è l'adattabilità semplificata ai diversi lavori e tipi di materiale. Un vero asso nella manica per chi deve gestire più tipologie di scarti, che alla svelta risultano riutilizzabili e fonte di guadagno.

“Abbiamo creato una macchina che da sola può risolvere le diverse problematiche affrontate ogni giorno da chi si occupa di movimentazione terra, scavi, demolizioni e riciclaggio attività agricole, manutenzione di aree verdi. La nuova serie MB-HDS seleziona, frantuma e rende subito riutilizzabile, materiali di scavo o di demolizione, asfalto, carbone, materiale organico, legno, cortecce, plastica leggera. Si può passare da un materiale all'altro con molta disinvoltura ogni volta che è necessario: qui sta l'innovazione più utile e importante. Infatti, la benna selezionatrice MB-HDS permette di cambiare gli alberi di rotazione direttamente in cantiere e in tutta sicurezza: bastano pochi minutidi una sola persona. Il nostro sistema brevettato tiene fermi i supporti girevoli, con facilità si estraggono e si riposizionano i rotori, la fasatura angolare risulta già allineata. Per noi, aver ideato questo sistema è un traguardo, per le imprese, piccole e grandi che siano, significa avere il cantiere sempre in azione,ottenere materiale di qualità riutilizzabile oppure rivendibile, risparmiando sulle spese di trasporto, smaltimento, manutenzione.”

L'innovativa benna selezionatrice MB-HDS è disponibile in quattro modelli per le diverse esigenze di selezione del materiale e, come tutte le macchine MB Crusher, con facilità può essere installata su escavatori, pale, minipale e terne (dalle 5 alle 35 tonnellate) per raggiungere e muoversi disinvolta nei luoghi di lavoro, cantieri industriali, grandi condotte, città o aree agricole isolate. Il cambio degli alberi di rotazione può essere effettuato ovunque, il sistema di ingrassaggio è centralizzato e i dispositivi per la manutenzione si trovano all'interno del vano porta attrezzi della benna. Ma le innovazioni non finiscono qui, perché la nuova generazione MB-HDS ha cura anche della macchina operatrice sulla quale è montata. Un ingegneristico sistema automatico idraulico paracolpi riduce lo shock idraulico in modo che motore, organi di trasmissione e macchina operatrice non si danneggino. A tutto vantaggio della durata e dei costi di manutenzione, che si riducono drasticamente.

“Compatti, affidabili, robusti e sicuri - continua Azzolin- i macchinari MB-HDS sono così fortemente orientati alla multifunzionalità e alla flessibilità che presentano anche una riduzione del rumore affinché le imprese possano inserirli in aree urbane e centri storici, dove i materiali da selezionare possono essere molteplici ma tempi e spazi sono ridotti. Il nuovo sistema a quadro robotizzato abbatte del 40% la risonanza di cassa nella lavorazione dei materiali, nel rispetto delle normative ed evitando l'uso dei dispositivi di contenimento”.

 

Maggiori approfondimenti sul prossimo numero di OnSite Construction.