Mollo Noleggio presenta il piano 2020/2022: investimenti per 80 milioni

Mollo presenta il piano 2020/22: circa 80 milioni di investimento

Mollo Noleggio presenta il piano industriale 2020-2022, con circa 80 milioni di investimenti previsti

Venerdì 25 ottobre, di fronte ad una platea costituita dai principali partner finanziari e industriali, Mollo Noleggio ha illustrato il piano industriale per il triennio 2020-2022.

Il piano industriale precedente presentato nel 2015 per il periodo 2016/2020 è stato concluso con due anni di anticipo.

Le ragioni sono da imputare a numerosi fattori, tra cui la peculiarità del proprio modello di business, la solidità finanziaria, gli investimenti in innovazione e digitalizzazione, la managerializzazione dell'azienda, una solida squadra di collaboratori, un parco nolo all'avanguardia nel settore.

Nel quadriennio i ricavi sono cresciuti ad un tasso medio annuo del 22,8%, gli investimenti annui si sono posizionati sui 25 mln, l'ebidta tra il 2015 e il 2018 è cresciuto del 140%.

Con un 2019 che ormai volge al termine facendo registrare risultati positivi (fatturato +20% sull'anno precedente, oltre 15.000 clienti serviti e 53.000 contratti di noleggio), i prossimi tre anni vedranno l'azienda albese impegnata nello sviluppo e acquisizione di quote di mercato con l'apertura di nuovi centri noleggio e nel mantenimento di indicatori finanziari performanti.

Per fare questo saranno necessari nuovi investimenti (previsti circa 80 milioni in tre anni) e il perseguimento di una strategia che pone al centro la ricerca della qualità, i bisogni dei clienti, il benessere dei propri collaboratori, l'innovazione tecnologica, il rispetto per l'ambiente, l'eccellenza nella formazione dei propri collaboratori e clienti.