Mosa e Honda: collaborazione virtuosa per i motori iGX

Mosa e Honda: collaborazione virtuosa per i motori iGX - Onsite news.

È una partnership virtuosa e in costante evoluzione quella che, ormai da tempo, lega Mosa, divisione del Gruppo BCS specializzata nella progettazione e costruzione di gruppi elettrogeni, motosaldatrici e torri faro, e Honda. Una collaborazione tecnica all'insegna della innovazione continua e della messa a punto di prodotti in grado di offrire sempre più avanzate performance agli utilizzatori finali.

Honda è da tempo il nostro partner principale nella fornitura di motori a benzina da 3.000 giri/min”, spiega Roberto Grassi, alla guida dell'ufficio tecnico e sperimentale di Mosa. “Lo stesso mercato ci richiede quasi espressamente Honda, perché è una garanzia sotto il profilo del funzionamento, oltre a offrire un ideale livello di assistenza in ambito internazionale. Per circa il 50% i nostri prodotti prendono infatti la via dell'estero, venendo per altro utilizzati, in molti casi, in contesti applicativi estremamente impegnativi”.

È in questo quadro che Honda ha proposto una serie di motori di nuova concezione, studiati appositamente insieme a Mosa e sulla base delle specifiche fornite: la serie iGX. “Volevamo confermarci ai massimi livelli - continua Grassi - quindi abbiamo accolto la proposta di Honda con grande entusiasmo, avendo potuto fin da subito apprezzare le superiori caratteristiche di questa serie di motori”.

A contraddistinguere i motori della serie iGX è il mix tra elevate prestazioni, bassi consumi e ridotti livelli di  rumorosità e vibrazione: “La fasatura variabile (CDI digitale), l'incremento del rapporto di compressione, il carburatore ad alte prestazioni e il pistone leggero consentono un aumento dei livelli di potenza e di coppia con un maggior rendimento, a fronte di un consumo di carburante inferiore e di un'ulteriore riduzione dei livelli di rumorosità e vibrazione”, spiega Moreno Gallo Cassarino, Assistant Sales Manager di Honda Engines.

Alla base dei motori della serie iGX scelta da Mosa c'è un'innovativa centralina elettronica (“Electronic common unit”) per la gestione del sistema di combustione del motore: “Le versioni iGX dispongono di un sistema di regolazione elettronica (STR Governor) che, agendo sulla valvola a farfalla del carburatore, garantisce sia l'avviamento facilitato, in combinazione con il sistema di starter automatico 'Auto Choke' applicato di serie, sia la stabilità dei giri del motore anche in presenza di carichi variabili”, continua Cassarino. “La regolazione elettronica è pre-programmata in fabbrica, a seconda dell'applicazione alla quale il motore è destinato. Il sistema è autonomo e non necessita di batterie in quanto il regolatore STR viene alimentato da bobine situate sotto al volano”.

La regolazione del numero di giri del motore può essere regolata con un potenziometro: potremo quindi anche, in un prossimo futuro, applicarlo anche a motosaldatrici con carico variabile, ‘on demand'”, sottolinea Grassi, che continua: “Al momento i motori iGX sono utilizzati per i gruppi elettrogeni con un numero di giri fisso, permettendoci elevate performance: il motore, infatti, assicura una frequenza fissa costante del numero di giri, sia a pieno carico che a vuoto, senza cadute. Per garantire una qualità della tensione elettrica Mosa ha anche abbinato a questi motori un alternatore elettrico con tensione controllata elettronicamente”.

In particolare, Mosa utilizza la nuova serie di motori Honda iGX sui nuovi modelli di gruppi elettrogeni a benzina insonorizzati GE S-5000 monofase, 7000 monofase e 8000 trifase.