Nuovi escavatori Liebherr color "rosso rubino" per Prantl

Consegnati a Prantl due R 924 e un A 914 Compact con braccio a regolazione laterale

Tre escavatori Liebherr color "rosso rubino" sono al lavoro da diversi mesi in progetti di costruzione in Tirolo e nella Germania meridionale: due escavatori cingolati R 924 della Generazione 8 e un escavatore gommato A 914 Compact con braccio a regolazione laterale

 

Grazie alla collaborazione tra le due aziende, Prantl ha deciso di investire in tre nuove macchine Liebherr: due escavatori cingolati R 924 e un escavatore gommato A 914 Compact. I due escavatori cingolati da 24 t appartengono alla nuova Generazione 8, presentata al Bauma di Monaco di Baviera in aprile dell'anno scorso. Per un comfort, una sicurezza, un'ergonomia e delle prestazioni ancora maggiori sono stati lanciati sul mercato globale sette modelli da 22 a 45 t con un'architettura completamente rivista. Inoltre, sono stati effettuati investimenti anche in un nuovo escavatore gommato A 914 Compact.

 

La macchina compatta A 914 Compact è davvero eccezionale. Attualmente è al lavoro a Monaco e i nostri autisti sono completamente soddisfatti”, spiega con entusiasmo Peter Prantl. Quanto sia pratico e versatile l'escavatore gommato Liebherr si dimostra nell'uso quotidiano. Secondo Prantl, la macchina compatta con braccio a regolazione laterale è una scelta particolarmente versatile per l'impiego in condizioni di spazio ristretto nei centri urbani. Il raggio di oscillazione posteriore di 1,75 m consente all'A 914 Compact di essere utilizzato in modo flessibile nei lavori di scavo convenzionali, per scoprire elementi strutturali esistenti, nella modellazione di terrapieni, nella compattazione del materiale e in tutti gli altri lavori di movimento terra. “Siamo davvero in ottime mani con il nuovo escavatore gommato di Liebherr. I nostri operatori sono molto entusiasti del nuovo A 914 Compact. Sono al settimo cielo. Per questo motivo abbiamo ordinato un altro escavatore gommato A 918 Compact nel gennaio 2020, che sarà consegnato nei prossimi mesi”, racconta Andrea Prantl. Anche la verniciatura delle tre nuove macchine con i colori aziendali ha avuto un riscontro positivo. “All'esterno un vero Prantl, all'interno un vero Liebherr”, aggiunge poi sorridendo. 

 

Per quanto riguarda le attrezzature del proprio parco macchine edili, Prantl si affida esclusivamente al sistema di attacco rapido completamente automatico LIKUFIX di Liebherr. “Il passaggio completo è stato accuratamente valutato da parte nostra. Siamo soddisfatti della qualità del supporto fornito dalle nostre persone di riferimento in Liebherr e la disponibilità di ricambi è elevata. Si tratta di una partnership su un piano di parità, i rapporti interpersonali sono adatti al nostro modo di lavorare”, continua Peter Prantl. Il personale di Prantl è colpito anche dal portale clienti Liebherr MyLiebherr. “Le possibili fonti di errore, vale a dire un ordine accidentale di un pezzo di ricambio sbagliato, è così ridotta al minimo”, è convinto Peter Prantl. “Ciò semplifica enormemente il processo e le consegne dei ricambi sono davvero un punto chiave per noi”, aggiunge Andrea Prantl. “Liebherr è sempre in grado di fornire un aiuto in modo semplice; si ha la sensazione che la persona di riferimento dell'assistenza clienti si occuperà immediatamente della questione”, continua Peter Prantl. “Il lavoro quotidiano è già estremamente complesso. Tutto ciò che facilita il lavoro aumenta di valore ed è di particolare importanza per noi. Ciò include anche la comunicazione su un piano di parità, se l'altra persona reagisce con comprensione e prudenza”, spiega Peter Prantl. Alla Prantl il personale è convinto che sistemi adeguati e un buon contatto interpersonale siano la strada per il futuro. 

 

Il parco macchine completo comprende ora 27 macchine edili. La collaborazione di lunga data con Liebherr è iniziata con gli escavatori gommati. L'azienda attribuisce grande importanza alle continue innovazioni dei suoi macchinari. “Ci consideriamo un'azienda moderna e vogliamo essere all'avanguardia in tutti i settori tecnologici”, spiega Mag. Andrea Prantl. 

 

Anche la soddisfazione dell'operatore gioca un ruolo estremamente importante presso la Prantl. Gli operatori infatti sono coinvolti in anticipo nelle decisioni di acquisto. “A nostro avviso, un lavoratore soddisfatto ha un potenziale di prestazioni più elevato”, dichiara Andrea Prantl. “A tal proposito, restare fermi significa fare un passo indietro. Bisogna stare al passo con i tempi, questo è ciò che ci aspettiamo anche dai nostri dipendenti. Fortunatamente, tutti sono molto aperti alle innovazioni, sia i colleghi giovani che quelli più anziani. Cerchiamo anche di promuovere questo spirito di apertura in tutti i settori dell'azienda”, continua a spiegare Andrea Prantl. L'azienda supporta consapevolmente ogni singolo dipendente nell'affrontare le numerose innovazioni tecniche, in modo che tutti prendano confidenza con i sistemi. In questo modo si riducono gradualmente i timori e le preoccupazioni e si evitano gli errori. L'azienda è anche progressista in merito alla gestione dell'orario di lavoro. “Creiamo incentivi mirati per i nostri dipendenti in modo che possano bilanciare in modo ottimale la loro vita professionale e privata. Poiché lavorano per noi anche nei paesi vicini, vogliamo dare loro non solo maggiori guadagni, ma anche una maggiore flessibilità per quanto riguarda il loro tempo libero”, spiega Prantl. È una situazione vantaggiosa per tutti i soggetti coinvolti.