Piattaforme ragno Palazzani per l'installazione e la manutenzione delle antenne 5G

Piattaforme aeree di tipo ragno di Palazzani Industrie utilizzate per l'installazione di antenne 5G

Nonostante la pausa dell'economia mondiale imposta dalla pandemia, lo sviluppo della tecnologia mobile e del 5G non si è mai fermata. Entro la fine di quest'anno gli abbonamenti alla banda larga 4G sfioreranno quota 4.7 miliardi, mentre il 5G chiuderà il 2020 a 220 milioni di sottoscrizioni, superando il miliardo di persone in termini di copertura. Inoltre anche i principali player di questo mercato non si sono fermati, infatti tutti hanno lanciato sul mercato un prodotto 5G compliant e gli abbonamenti già avviati che comprendono questo servizio sono già 50 milioni. 

 

In Italia, Francia e UK l'avanzata del 5G ha già dato lavoro a moltissime aziende del settore e non; un comparto molto coinvolto è stato sicuramente quello del noleggio delle piattaforme aeree utilizzate per la manutenzione e conversione delle antenne esistenti e soprattutto delle piattaforme aeree di tipo ragno come quelle prodotte da Palazzani Industrie.

 

Molto spesso le antenne si trovano in luoghi impervi e di difficile accesso, in montagna, all'interno di parchi, all'interno di cortili storici, luoghi dove è strettamente richiesto l'utilizzo di una piattaforma cingolata, dal basso peso e dalle dimensioni compatte. Quale piattaforma aerea è ideale per la manutenzione del 5G?

 

Una valida soluzione è rappresentata dai ragni Palazzani: con una gamma che va dai 17 ai 52 m di altezza e un'esperienza ormai trentennale nel settore, Palazzani offre piattaforme aeree ragno cingolate compatte, affidabili, tecnologicamente avanzate e facili da usare. Inoltre, grazie all'applicazione del verricello idraulico da 500 kg, che trasforma la piattaforma aerea porta-persone in una piccola gru, non c'è nemmeno più bisogno di portare due macchine sul posto di lavoro né basta solo una.

 

Molti operatori che lavorano per il settore delle antenne e sviluppo 5G hanno acquistato macchine nuove e tutte dotate di questo optional. Sono proprio loro a confermare all'azienda lombarda che le sue sono macchine adatte a questo tipo di lavoro, ogni giorno mandano feedback postivi e fotografie di macchine al lavoro in posti praticamente irraggiungibili con qualsiasi altro mezzo se non con una piattaforma ragno: dislivelli importanti, terreni sconnessi, fango, fitti alberi, archi storici, vie strette e arzigogolate dei centri storici. 

 

L'avanzata del 5G sarà trainata soprattutto da alcune aree del mondo come Cina e Stati Uniti, almeno nella fase iniziale. Nel 2020 il Nord America sarà infatti la regione con la quota più alta di abbonamenti 5G ed entro il 2026 si prevedono 3,5 miliardi di abbonamenti a livello mondiale.