Un anno da record per Multitel

Multitel chiude un 2018 da record

Il 2018 ha rappresentato l'anno dei record per il gruppo Multitel, leader europeo nel settore delle piattaforme aeree su autocarro. La produzione, grazie anche a un organico che ormai sfiora le 300 persone e all'apertura di due nuovi stabilimenti produttivi, ha superato il livello mai raggiunto precedentemente delle 1.200 unità attestandosi su un volume mensile di oltre 120 piattaforme/mese, destinato a crescere ulteriormente a breve termine. Di conseguenza, il fatturato consolidato del Gruppo ha ormai raggiunto gli 80 milioni di euro, con la casa madre italiana oltre i 70 milioni e la filiale francese arrivata a toccare i 40 milioni.

Risultati record anche per le vendite realizzate nel corso dell'anno, che hanno superato le 1.500 unità, con un aumento del 40% rispetto all'anno precedente. Estremamente significativo il fatto che tale incremento ha riguardato tutte e tre le divisioni commerciali dell'azienda (Italia – Francia – Export), che hanno raggiunto livelli record in quasi tutti i paesi in cui Multitel è presente, con particolare riferimento anche a mercati come Germania, ilRegno Unito e Svizzera. Il mercato italiano ha registrato la crescita delle vendite di oltre 100 unità rispetto al 2017, frutto anche della riorganizzazione commerciale attuata dalla proprietà nel secondo semestre dell'anno, in cui si sono raggiunti picchi impensabili. La crescita del Gruppo proseguirà certamente anche nell'anno in corso in cui, in occasione del prossimo Bauma, saranno presentati alcuni modelli che stanno già riscuotendo l'interesse dei clienti di ogni paese. 

Nel corso del 2019 o al più tardi all'inizio del 2020 si procederà alla messa in servizio di un nuovo stabilimento, che l'azienda ha appena acquisito e che si estende su una superficie di 16.000 m², di cui oltre 8.000 coperti. L'unità in questione permetterà in futuro di toccare livelli produttivi attualmente impossibili da realizzare e che Multitel si augura di raggiungere grazie a nuovi prodotti attualmente in fase di studio, al consolidamento degli attuali mercati e all'apertura di nuovi. A tale scopo l'azienda ha aperto a inizio anno una nuova filiale nel Regno Unito, che va ad aggiungersi alla filiale francese e a quella tedesca operative da diversi anni.