Una flotta di macchine CASE per il restyling delle piste di Milano-Linate

Una flotta di macchine CASE per il restyling delle piste di Milano-Linate - Case - CNH Industrial Italia - Onsite news.

Restyling dell'aeroporto di Milano Linate: una flotta di macchine CASE al lavoro con Vitali S.p.A.

L'aeroporto di Milano Linate ha riaperto i battenti a fine ottobre, dopo essersi "rifatto il trucco" grazie agli interventi cominciati lo scorso 27 luglio. Al rinnovamento dello scalo meneghino, che consentirà  di gestire un maggior numero di passeggeri nei prossimi anni, hanno lavorato anche escavatori cingolati e pale gommate CASE, parte dell'ingente flotta della Vitali S.p.A., ditta appaltatrice dei lavori, specializzata in progetti infrastrutturali su larga scala quali strade, autostrade, piste aeroportuali, edifici industriali e bonifiche.

Oltre al rifacimento completo della pista lunga 2,5 km, sono state rifatte le testate e le vie di rullaggio. 

“La demolizione della vecchia pista in tempi relativamente brevi ha richiesto una potenza precisa. Gli escavatori CASE l'hanno sempre fornita, contribuendo a mantenere questo importante progetto nei tempi e nei limiti del budget", spiega Paolo Entrade di CMO, concessionario CASE per la zona. "Inoltre, il nuovo manto d'asfalto è stato posato a 3.000 t ogni 24 ore, un compito in cui la manovrabilità degli escavatori CASE è stata perfettamente in linea con la potenza delle pale gommate".

Per rispettare le scadenze rigorose del progetto, i lavori si sono svolti in tempi ristretti e con macchine in funzione quasi 24 ore al giorno.

L'affidabilità è stata essenziale, come spiega Luca Vitali, AD della Vitali S.p.A.: "Le nostre macchine devono essere sempre disponibili, quindi siamo molto attenti a fattori come la robustezza e la facilità di manutenzione. Gli escavatori cingolati e le pale gommate CASE sono molto apprezzati non solo per le loro prestazioni, ma anche per la loro affidabilità e i bassi consumi. Per noi, poi, conta molto il giudizio degli operatori e loro sono soddisfatti anche del comfort. Che per chi lavora a bordo per ore e ore ogni giorno non è un dettaglio".

Le macchine CASE impegnate in questo importante cantiere comprendono:

• Pale gommate 821G

• Escavatori CX145D

• Escavatori CX300D

• Escavatori CX350D

• Escavatori CX370D

• Escavatori CX490D

• Un escavatore CX800B in assetto da demolizione.

Tutte le macerie risultanti dai lavori di demolizione sono state trattate, riciclate e poi utilizzate nelle fondazioni per la nuova pista. In totale, questo richiederà 63.000 m3 di materiale, che attualmente viene riciclato al ritmo di 3.000 m3 ogni 24 ore.

"Siamo tutti lieti di vedere le macchine CASE lavorare con successo in un cantiere così impegnativo", ha dichiarato Nicola D'Arpino, Vice President Sales & Marketing, CASE Construction Equipment Europe. "Stanno giocando un ruolo chiave in un progetto che migliorerà notevolmente ciò che il city airport di Milano può offrire, ed è bello sentire un feedback così entusiasmante da parte degli operatori".

 

ULTERIORI APPROFONDIMENTI SARANNO PUBBLICATI SUL PROSSIMO NUMERO DI ONSITE CONSTRUCTION