Cingoli allargabili per l'XTJ 37+ di Palazzani Industrie

Anche la piattaforma Palazzani XTJ 37+ adotta il sistema di cingoli allargabili.

Quante volte è capitato di dover rinunciare a un lavoro per colpa del terreno troppo irregolare e sconnesso? Per non parlare di quegli ambiti ristretti in cui, se solo si avesse avuto un sottocarro più stretto di soli 5 m, ci si sarebbe passati perfettamente.

 

Questo è il motivo per cui le piattaforme cingolate sono sempre la versione di macchina più richiesta e utilizzata rispetto a quella gommata. Scelta, questa, dovuta quindi (e soprattutto) alla versatilità e alla stabilità, che consentono al mezzo in questione di spostarsi e lavorare su qualsiasi tipologia di terreno. A questo punto la domanda che sorge spontanea è: cingoli larghi o stretti? Perché non averli entrambi?

 

Palazzani offre questa soluzione, che ormai adotta la maggior parte delle sue macchine. Già presente su quasi tutta la gamma, l'azienda lombarda ha raccolto diverse esperienze e richieste da parte dei clienti che l'ha portata allo studio - e alla successiva decisione - di inserire l'opzione cingoli allargabili anche sul modello XTJ 37+.

 

Palazzani è sempre attenta alle esigenze del mercato e raccoglie le richieste dei diversi mercati con apertura e spirito di miglioramento continuo. Così anche l'XTJ 37+ può operare in contesti estremi, ampliando il suo spettro di applicazione e alleviando l'operatore da tutti quei pensieri legati al terreno, agli spazi stretti e all'instabilità. Il nuovo sottocarro consente di muoversi in sicurezza e stabilità sui terreni più sconnessi aderendo alla superficie e mantenendo una bassa pressione al suolo e un grip ottimale, pur mantenendo un ingombro di 1.500 mm.