Estensione a fune per la gru compatta Liebherr LTC 1050-3.1

Liebherr propone una nuova alternativa per gli operatori di autogrù che utilizzano la gru compatta LTC 1050-3.1

Liebherr sta sviluppando un'ulteriore opzione per la gru compatta LTC 1050-3.1, che ha riscosso un grande successo: in futuro, gli operatori potranno scegliere tra il braccio telescopico da 36 m con il sistema telescopico rapido TELEMATIK e un nuovo braccio da 31 m con tecnologia di allungamento a fune. Le prime macchine con il nuovo braccio telescopico saranno disponibili nella seconda metà del 2021.

 

Con lo sviluppo del sistema telescopico monocilindrico rapido TELEMATIK, Liebherr non solo ha vinto i premi per l'innovazione alla fine degli anni Novanta, ma ha anche rivoluzionato il mercato delle gru. TELEMATIK è stato la base per lo sviluppo di bracci telescopici con più sezioni e quindi sempre più lunghi, con prestazioni più elevate. Il sistema funziona con un solo cilindro idraulico e una spinatura interna per i singoli telescopi. Le sezioni telescopiche vengono agevolmente e automaticamente spinte fuori alle lunghezze desiderate dal cilindro idraulico e successivamente spinate.

 

Questo leggero sistema di estensione monocilindrico offre elevate capacità di carico con bracci lunghi e sbracci ampi. Ma anche con bracci telescopici più corti, TELEMATIK offre capacità di carico più elevate, poiché i singoli telescopi possono essere estesi in qualsiasi ordine e indipendentemente l'uno dall'altro. Dati i suoi numerosi vantaggi, per il modello LTC 1045-3.1, lanciata nel 2010, e per il modello

successivo potenziato, LTC 1050-3.1, dal 2015 Liebherr ha scelto TELEMATIK. Tuttavia, anche diversi utilizzatori, che operano con gru compatte Liebherr principalmente all'interno di stabilimenti e che di solito non hanno bisogno di tutta la lunghezza del braccio telescopico da 36 m evidenziano anche i vantaggi di un braccio con tecnologia di estensione a fune: il processo di sfilo telescopico è più rapido e molti operatori di gru mobili della classe di sollevamento fino a 50 t hanno familiarità con la tecnologia di estensione a fune.

 

Liebherr utilizza un sistema idromeccanico come tecnologia telescopica per le gru mobili LTM, il cui braccio telescopico è costituito dal braccio base e da un massimo di tre sezioni telescopiche. Grazie alla tecnologia integrata di estensione a fune, il braccio telescopico può essere esteso alla lunghezza desiderata in modo particolarmente semplice e veloce. Il proficuo scambio con i clienti ha spinto Liebherr a sviluppare un braccio alternativo con meccanismo di estensione a fune per l'LTC 1050-3.1. È lungo 31 m ed è composto dal braccio base e da quattro sezioni telescopiche, una sezione in meno rispetto al braccio TELEMATIK. I telescopi vengono estesi e ritratti tramite un cilindro idraulico a doppio effetto

a due stadi. Con lo stadio 1 il telescopio 1 viene esteso direttamente; lo stadio 2 spinge fuori le sezioni telescopiche da due a quattro in modo sincrono tramite una doppia puleggia di guida. Elevate capacità di carico di sfilo telescopico possono essere raggiunte anche con il nuovo braccio, un criterio importante per le applicazioni all'interno di capannoni industriali.