Socage al GIS 2019: le innovazioni che portano in alto!

Le nuove piattaforme Socage al GIS 2019

In occasione del GIS 2019, il costruttore emiliano di PLE Socage ha presentato ufficialmente al mercato italiano la nuova gamma di piattaforme Speed, già esposte in anteprima al Bauma di Monaco.

 

Su tutte, la piattaforma autocarrata 37DJ Speed da 37 metri, caratterizzata da un telaio completamente rinnovato per l'allestimento su autocarro da 18 tonnellate e da un design che consente di stabilizzare la macchina senza estendere le traverse (passando quindi da un ingombro di 5,5 metri a 2,5 metri), mantenendo la quota dei 23 metri di sbraccio con rotazione continua a 360°. Elemento, questo, a tutto vantaggio della sicurezza.

 

In evidenza a Piacenza anche le piattaforme articolate su pick-up, che hanno conquistato la quota dei 16 metri di altezza e che sono state presentate in anteprima mondiale proprio in quest'occasione. Tra queste ha spiccato la piattaforma articolata 16AE allestita su Isuzu D-Max: oltre all'altezza di lavoro citata di 16 metri, questo modello si distingue per lo sbraccio di 8 m e la portata in cesta di 225 kg.

 

All'interno dello stand del costruttore di Sorbara di Bomporto (MO) era poi esposte le piattaforme A314 su Piaggio Porter, modello articolato semplice e molto richiesto per gli interventi in centri abitati, proveniente dal parco macchine Mollo Noleggi, la piattaforma ForSte 18T con stabilizzazione in sagoma (altezza di lavoro 17,7 metri e sbraccio da 11 metri) della società Albatros, la piattaforma 20D (altezza di lavoro 20 metri e sbraccio a 9 metri) del noleggiatore Sticar, la piattaforma 25D doppio articolata con traversa anteriore sfilabile e posteriore fissa (altezza di lavoro 24,2 metri e sbraccio da 12 metri) fornita da MinoEge.

 

Infine, a Piacenza è stato possibile provare "sul campo" anche la piattaforma 28D dotata di telaio Extreme, un modello doppio articolato da 28 metri installato su veicolo patente B, scelto da Loxam.