Tecnostrutture prova la piattaforma P160A LOW SMART di Palfinger Platforms Italy

Tecnostrutture prova la piattaforma P160A LOW SMART di Palfinger Platforms Italy

Tecnostrutture è un'azienda operante da 15 anni opera nel settore del noleggio e della vendita di piattaforme aeree, macchine movimento terra e attrezzature da cantiere e per l'industria, la bonifica da amianto e nuove coperture civili ed industriali.

Recentemente l'azienda di Fombio (LO) ha deciso di ampliare ulteriormente la propria flotta destinata al noleggio con l'acquisto di altre otto piattaforme del marchio Palfinger completando così l'intera gamma delle articolate, la P 200 AXE-E SMART PLUS, la P 220 AXE-E PROFESSIONAL LINE PLUS, la P240 sia nella classica versione A E che nella più performante versione AXE con tre assetti stabilizzanti.

Durante l'Open House a cui siamo stati invitati abbiamo avuto l'occasione di parlare con Emanuele Corradi, il responsabile del centro noleggio che ci ha illustrato il mondo del noleggio e quali siano le caratteristiche che maggiormente apprezza delle piattaforme Palfinger.

Il 70 % del nostro parco macchine è a marchio Palfinger ed è una collaborazione che va avanti da molti anni con gran soddisfazione sia in termini di qualità del prodotto che di assistenza”. Dalla sua lunga esperienza racconta di come il mercato prediliga determinati modelli a seconda dell'utilizzo richiesto, ad esempio la P220 AXE-E PLUS Professional Line è la più richiesta dai giardinieri e dai potatori grazie al suo notevole sbraccio (13 m sui 360°) e agli accessori come la cuffia proteggi braccio e le spazzole per lo sfilo telescopico. Questi elementi insieme alla verniciatura in cataforesi, di serie su tutta la gamma, allungano la vita della piattaforma riducendo il rischio di danni.

Invece l'estrema compattezza degli allestimenti delle articolate P200 AXE-E Smart Plus e della P240AXE-E Smart Plus le rendono uniche sul mercato (installazione su Iveco Daily 35s14 con lunghezza 6,4 m e larghezza 2,1 m; installazione su Isuzu M21 con lunghezza 5,4 m e larghezza 2 m) e vengono apprezzate soprattutto dai loro clienti operanti nel settore edile, elettrico, coperture e manutenzioni facciale. All'estrema agilità di guida nel caotico traffico cittadino queste, grazie anche ai tre assetti stabilizzanti (chiuso/parziale/aperto), permettono di raggiungere massime performance in ristretti ambienti di lavoro con un notevole recupero delle pendenze del terreno dovuto alla stabilizzazione di tipo verticale. Infine, i due modelli con stabilizzazione ad A sono perfette per il noleggio in quanto semplicissime da usare e veloci.

Certamente le piattaforme Palfinger sono affidabili, resistenti e di alta qualità, inoltre sono intuitive e di facile utilizzo, perfette per il noleggio anche senza operatore”, prosegue Corradi. Della stessa opinione si dimostra anche Alessandro Delledonne, il responsabile commerciale della nuova sede di Lodi, secondo il quale semplicità e prestazioni sono gli elementi chiave per il noleggio di macchinari, “oltre a offrire una flotta completa, proprio come Tecnostrutture si è sempre sincerata di fare”, conclude. 

Infine, dà la sua opinione Antonio Bertuzzi, fondatore e amministratore di Tecnostrutture: “Il mondo del noleggio è il futuro di molti settori come l'edile, la manutenzione del verde o delle luminarie. Per questo stiamo investendo nella nostra azienda ampliando la sede storica di Fombio e creando una sede a Lodi che sia facile da raggiungere dai nostri clienti. Quello che mi piace delle piattaforme Palfinger è che non danno problemi di manutenzione evitando a noi noleggiatori i problemi e costi legati al blocco macchina!”.

A conclusione della giornata, insieme a un affezionato cliente di Tecnostrutture, Edil Marco, ci spostiamo con la super compatta P 160 A LOW SMART nel cortile interno del Castello di Somaglia dove a breve inizieranno le opere di ristrutturazione del castello. Per tali lavori Marco Ferrari (titolare dell'impresa) è alla ricerca di una piattaforma autocarrata che gli consenta di entrare, attraverso lo strettissimo accesso, al cortile interno, oltre che sopperire al meglio alle pendenze fronte ingresso. Le prove con la P 160 A sono state un successo grazie alle sue dimensioni ridotte sia come ingombro in ordine di marcia che operative, con una lunghezza complessiva di 4,5 m e una larghezza di 1,8 m con stabilizzazione in sagoma. 

 

 

 

  • EIMA

    FiereBologna (Italia) dal 19/10/2021 al 23/10/2021

  • ECOMONDO

    FiereRimini (Italia) dal 26/10/2021 al 29/10/2021

  • BATIMAT

    FiereParigi (Francia) dal 15/11/2021 al 19/11/2021

  • SMOPYC

    FiereSaragozza (Spagna) dal 17/11/2021 al 20/11/2021