Notizie \ Movimento Terra \ Liebherr, innovazione su tutti i fronti

Liebherr, innovazione su tutti i fronti

06/12/2023

Pubblicato da Redazione Redazione

  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti
  • Liebherr, innovazione su tutti i fronti

In occasione di Ecomondo il costruttore tedesco ha presentato la sua prima pala gommata elettrica, il caricatore elettrico LH 26 M Industry E alimentato via cavo con kit Mobility e il sollevatore telescopico T 60-9s alimentato a HVO e con sistemi di assistenza “intelligenti”. Tre soluzioni che si aggiungono alle molte soluzioni esposte in occasione della recente edizione di Steinexpo, dedicata all’industria mineraria.

Tre novità “sostenibili”

La L 507 E è la prima pala gommata elettrica sviluppata dal gruppo tedesco: questa macchina combina i vantaggi di una pala stereo Liebherr con un sistema di azionamento elettrico a batteria sviluppato dal costruttore stesso. La L 507 E fornisce le medesime prestazioni di una pala gommata convenzionale della stessa classe, ma senza emissioni di CO2. Grazie alle basse emissioni acustiche, questo nuovo modello è ideale per l’utilizzo in aree dove i valori di rumorosità e dei gas di scarico sono particolarmente importanti, come ad esempio sulle strade, in città o nei capannoni.

Il caricatore elettrico LH 26 M Industry E alimentato via cavo è la seconda novità proposta in fiera: per un funzionamento temporaneo e senza collegamento alla rete elettrica, la macchina può essere dotata di un kit Mobility a batteria disponibile come optional. L’equipaggiamento include anche la pinza selezionatrice Liebherr SG 25 con capacità di 0,75 m³. Un altro componente importante della configurazione della macchina è la cabina di guida con regolazione idraulica in continuo dell’altezza. L’alimentazione del cavo è assicurata da un sistema di avvolgimento che consente di movimentare la macchina in sicurezza entro un raggio di lavoro di 40 m (o oltre, su richiesta).

A fronte della crescente domanda di soluzioni efficienti e sostenibili, Liebherr continua il suo impegno in questo settore e per questo motivo l’azienda ha presentato alla manifestazione fieristica di Rimini anche il sollevatore telescopico T 60-9s, una macchina che si mette in evidenza per la sua versatilità e per il sistema di azionamento d’innovativa concezione. Grazie all’utilizzo dell’HVO (olio vegetale idrogenato), questo sollevatore telescopico assicura al tempo stesso un importante contributo a favore dell’ambiente. Con il nuovo livello EVO ora disponibile, Liebherr ha ulteriormente ampliato le funzionalità dei sollevatori telescopici: uno speciale “highlight” è rappresentato dalle nuove funzioni di assistenza “EcoMotion” e “MultiMotion”, che agiscono come potenziatori di efficienza.

 

Le pale gommate L 546 e L 586 XPower 

Prima di Ecomondo, Liebherr ha partecipato alla fiera Steinexpo, in Germania. In quell’occasione il costruttore tedesco ha esibito due pale gommate di due serie diverse: il modello L 546, rappresentante dei caricatori di medie dimensioni, gamma recentemente rielaborata (le innovazioni includono bracci di nuovo design), e la L 586 XPower, la più grande e pesante versione della gamma Liebherr, con un peso operativo di circa 33 t, che i visitatori della fiera hanno potuto testare sul campo e tramite dimostrazioni “dal vivo”. 

Questo modello combina una trasmissione idrostatica, ideale per cicli di carico brevi, con una trasmissione meccanica, i cui vantaggi sono evidenti sulle lunghe distanze. L’interazione dei due tipi di trasmissione si adatta automaticamente all’operazione in corso, assicurando un basso consumo di carburante parallelamente a prestazioni massime, anche in presenza di pendenze ripide o di lunghi tragitti in cava. Per incrementare la produttività, la sicurezza e il comfort nel lavoro quotidiano, Liebherr offre diversi sistemi di assistenza innovativi in opzione, come ad esempio il sistema di pesatura automatico che fornisce all’operatore informazioni preziose sulle operazioni di carico, aiutandolo a caricare con precisione camion o dumper con la giusta quantità di materiale e a evitare sovraccarichi. Inoltre, l’operatore può valutare i dati di pesatura tramite il sistema di trasmissione dati Liebherr LiDAT, al fine di analizzare il processo produttivo o la produttività del proprio parco di pale gommate. Un altro esempio è il sistema di rilevamento attivo delle persone nella parte posteriore del mezzo, che avverte l’operatore dei pericoli sia visivamente sul display che tramite segnali acustici in cabina. 

Per quanto riguarda la pala gommata L 546, in occasione della fiera Liebherr ha ribadito la possibilità di beneficiare di numerose opzioni di attrezzature per i bracci sollevatori, al fine di affrontare sfide specifiche in ambito industriale, come i bracci High Lift, una variante estesa della cinematica Z-Bar, che garantisce una maggiore portata e processi di carico efficienti a grandi altezze. È disponibile anche un sistema di sgancio rapido con visione ottimizzata e il sistema di sgancio rapido completamente automatico LIKUFIX, che consente di passare rapidamente tra attacchi meccanici e idraulici dalla cabina con un semplice tocco di un pulsante. 

 

Quattro nuovi escavatori

Gli escavatori cingolati R 972, R 978 SME, R 992 e R 998 SME presentati al Bauma 2022 sostituiscono i modelli R 966, R 970 SME, R 976 e R 980 SME. L’R 992 è stato esposto a Steinexpo a rappresentanza dell’intera gamma. Caratterizzati da numerose migliorie, i nuovi escavatori da 70 a 100 t si distinguono per le prestazioni migliorate e l’alto livello di comfort dell’operatore, nonché per nuove funzioni di assistenza e il basso consumo di carburante. 

L’R 992 è stato sviluppato con l’obiettivo di ridurre i consumi, grazie in particolare al nuovo sistema di controllo brevettato Power Efficiency (PE) di Liebherr, funzione che si aggiunge alle modalità esistenti della macchina (P+/P/E) e in grado di ridurre il consumo di carburante del 10%-15% rispetto ai modelli precedenti. L’R 992 è dotato anche dell’opzione di assistenza “Bucket Fill Assist”, che impedisce alla benna di bloccarsi durante la penetrazione del materiale scavato e consente quindi una maggiore produttività, con una riduzione dei consumi del 10%. Disponibili anche una funzione automatica di riempimento della benna - che fornisce un ciclo automatizzato, per un riempimento più veloce - e la funzione Modetronic, già testata e collaudata negli escavatori della generazione 8, progettata per consentire all’operatore di adattare le prestazioni idrauliche della macchina sia all’applicazione in atto che allo stile di guida. L’R 992 - che evidenzia sviluppi anche in cabina, con un display che da 7” è ora di 9”, nuovi joystick e pedali - ha un peso operativo di oltre 100 t e presenta un nuovo sottocarro, che rendono l’escavatore ideale per l’industria mineraria e le cave.

 

Il dumper articolato TA 230 Litronic

Liebherr ha presentato anche il dumper articolato TA 230 Litronic da 30 t, appositamente progettato per un uso efficiente nell’industria mineraria. Questa macchina può rimuovere fino a 28 t di materiale con una capacità massima del cassone di 18,1 m³. Il motore è un 6 cilindri da 12 l di cilindrata e una potenza di 265 kW. Il TA 230 Litronic raggiunge una velocità di 57 km/h (16 km/h in retromarcia). Con il suo efficiente sistema di trasmissione, la trazione integrale permanente 6x6, l’affidabile controllo della trazione e la robusta sospensione degli assali, questa macchina può affrontare qualsiasi terreno, garantendo la massima produttività. Liebherr offre anche attrezzature opzionali progettate per aumentare la durata dei singoli componenti del dumper, come gli pneumatici per roccia. La (spaziosa) cabina dell’operatore consente all’operatore di lavorare comodamente anche su lunghi turni. Gradini in posizione sfalsata e un generoso sportello garantiscono un accesso sicuro in cabina. Gli ammortizzatori Liebherr sull’assale anteriore e la sospensione viscoelastica della cabina assorbono in modo ottimale le vibrazioni durante le gravose operazioni di cava. 

Liebherr offre anche in quest’occasione moderni sistemi di assistenza che supportano l’operatore e aumentano la produttività e la sicurezza, come il dispositivo di pesatura di serie, che registra il peso caricato in tempo reale e lo mostra sul display in cabina (i dati raccolti sono visualizzati in LiDAT, il sistema di trasmissione dati e localizzazione di Liebherr), o il sistema di mantenimento della velocità, anch’esso incluso come standard, che gestisce la velocità del dumper: attivato mediante un pulsante sulla leva del retarder, il sistema monitora la velocità quando si preme l’acceleratore e la regola automaticamente al valore impostato; in discesa, il veicolo decelera automaticamente utilizzando il freno motore e il retarder. L’assistente di partenza in salita standard regola in modo intelligente la coppia di avviamento ed elimina così il rischio di retromarcia su pendenze.

 

Il dozer PR 756

Steinexpo ha consentito a Liebherr di esporre anche il dozer cingolato PR 756, macchina in grado ora di garantire un’efficienza del carburante ancora maggiore grazie a EcoMode, un sistema avanzato di guida idrostatica controllata elettronicamente. Il PR 756 può funzionare con l’HVO (olio vegetale idrotrattato) senza richiedere alcuna modifica o conversione del sistema di trazione. Rispetto al suo omologo alimentato a diesel, questo modello può quindi operare immediatamente con una riduzione delle emissioni di CO2 fino al 90%. I moderni sistemi di assistenza costituiscono un altro punto di forza della macchina: essi estendono la capacità di sviluppo del cantiere di questo mezzo altamente produttivo e ne semplificano la manutenzione. Sistemi di controllo sofisticati basati su GPS (“Free Grade” e “Definition Grade”) gli consentono di eseguire operazioni con precisione di sterzata e rilevanti capacità di inclinazione trasversale. In un confronto con concetti di propulsione moderni come il sistema diesel-elettrico, molti anni di esperienza hanno dimostrato il miglioramento dell’efficienza di questa generazione di trazione idrostatica, in combinazione con tecnologie digitali avanzate. Il feedback dei clienti indica che è possibile ottenere risparmi annui fino a 35.000 euro. Questi valori si basano sulla raccolta di dati avvenuta tramite il portale di gestione flotta Liebherr LiDAT, che fornisce rapporti di tutti i dati operativi rilevanti, aggiornati quotidianamente.

 

Digitalizzazione e servizio

Per i proprietari di macchine sarà in futuro possibile trarre vantaggio dai dati sulle prestazioni e sulla manutenzione relative ai loro mezzi visualizzandoli nel portale MyLiebherr. Questi dati saranno resi disponibili anche per interventi successivi come la pianificazione della manutenzione e l’ordine di pezzi di ricambio. Liebherr ha recentemente presentato anche vari sistemi di assistenza intelligenti e applicazioni progettate per aiutare gli operatori a gestire le sempre più complesse situazioni che devono affrontare nel quotidiano. 

Ad esempio, l’app “MyAssistant for Earthmoving” fornisce informazioni rilevanti sull’uso e la manutenzione delle macchine. Da evidenziare anche che Liebherr è in grado di riportare a nuovo i componenti usati delle macchine movimento terra e per la movimentazione di materiali: ciò non solo riduce i costi, ma consente anche di risparmiare preziose risorse ed energia. Il programma di rigenerazione è in costante ampliamento e, oltre ai ricambi, offre ulteriori attività di revisione generali e riparazione di vecchi componenti.

 

Condividi ora